Economia

Con la circ. 12/E/2013 l’Ade esamina la fattura elettronica

L’analisi del nuovo assetto normativa sulla fattura elettronica fornita dall’Agenzia delle Entrate offre l’opportunità a Terzo Piano per fare il punto.  

La circolare 12/e/2013 al punto 6.2 esamina le novita. Innanzitutto la definizione dell’art. 21 del dpr 633/72.  L’adozione della fattura elettronica è espressamente subordinata all’accettazione da parte del destinatario, stabilendo

che “Per fattura elettronica si intende la fattura che è stata emessa e ricevuta in

un qualunque formato elettronico”.  Secondo le nuove prescrizioni dell’articolo 21, la fattura elettronica deve  garantire i requisiti di autenticità dell’origine, di integrità del contenuto e di

leggibilità e – rispetto alla previgente formulazione – tali requisiti possono ora essere soddisfatti con modalità alternative lasciate alla libera scelta del  contribuente.   

Per quanto attiene l’autenticità, il comma 3 dell’art. 21 dispone che questo requisito e l’integrità del

contenuto possono essere garantite mediante “sistemi di controllo di gestione che assicurino un collegamento affidabile tra la fattura e la cessione di beni o la prestazione di servizi ad essa riferibile, ovvero mediante l’apposizione della  firma elettronica qualificata o digitale dell’emittente o mediante sistemi EDI di trasmissione elettronica dei dati o altre tecnologie in grado di garantire

l’autenticità dell’origine e l’integrità dei dati”.

Abbiamo in merito sentito il parere di una studio di consulenza aziendale per sapere come è stata, fino ad oggi,  recepita la nuova normativa inerente la fattura elettronica. La dottoressa Macrì dello studio Berti&Vettori commenta in questi termini: “in realtà le PMI ancora sembrano non essersi accorti della possibilità di emettere la fattura elettronica e quei poche che hanno chiesto lumi in realtà sono in attesa di lumi relativi cosa, in verità si debba intendere per “sistemi di controllo di gestione” che risponda positivamente ai requisiti di autenticità dell’origine e di integrità del contenuto. In materia noi operatori stiamo attendendo  indicazioni più analitiche dal Forum italiano sulla fattura elettronica”.

Articoli Correlati

Leggi tutti gli articoli sulla Fatturazione elettronica

Articolo precedente

Atteso il decreto che obbliga la PA alla fatturazione elettronica

Articolo successivo

CamScanner una piccola app per una grande diffusione

Nessun Commento

Lascia una risposta