Economia

Con la legge di stabilità addio carta in Tribunale: parte prima

Terzo Piano è andato ad analizzare per i propri lettori le novità apportate dalla legge di stabilità per i processi di digitalizzazione della pubblica amministrazione e più in generale di tutta l’economia italiana.

Per questo primo intervento si segnala che il comma 19 articolo 1 della legge di stabilità nell’ambito di un pacchetto di interventi concernenti la giustizia dispone che, nel processo penale, le notificazioni a persona diversa dall’imputato (per esempio le parti civili) devono essere effettuate attraverso il canale telematico, come avvenuto di recente a Torino per il processo Eternit, e questo a partire dal 15 dicembre2014.  ancora dello stesso tenore poi si segnala l’obbligo,  ma solo dal 30 giugno 2014, del deposito degli atti e dei documenti di parte unicamente attraverso modalità telematiche.Identico canale per quanto riguarda il deposito della documentazione da parte dei periti nominati dalla magistratura. Noi di Terzo Piano apprezziamo molto questi provvedimenti ma avremmo una domanda (alla quale nessuno mai risponderà?): ma era proprio necessario posticipare così nel tempo gli obblighi sopra descritti?

Articolo precedente

Dal matrimonio Motorola e Google nasce l' X Phone?

Articolo successivo

Con la legge di stabilità addio carta in Tribunale: Parte Seconda

1 Commento

  1. […] Piano ritorna [Vedi la Prima Parte], con un secondo intervento, sulle disposizioni particolari che sono previste per individuare il […]

Lascia una risposta