Economia

Contribuenti minimi e operazioni intracomunitarie

I contribuenti minimi, se intendono effettuare acquisti intracomunitari di beni e servizi, sono tenuti a manifestare la volontà di effettuare operazioni intracomunitarie all’atto della presentazione della dichiarazione di inizio attività o successivamente, onde ottenere l’inclusione nell’Archivio Vies (C.M. 1.8.2011, n. 39/E).La realizzazione di acquisti intracomunitari e di altre operazioni relativamente ai quali risultano debitori di imposta non comporta, per i contribuenti che applicano il regime dei minimi, obblighi dichiarativi ai sensi dell’art. 1, co. 109, L. 24.12.2007, n. 244.I contribuenti minimi hanno esclusivamente l’obbligo di integrare la fattura con l’indicazione dell’aliquota e della relativa imposta e di versare l’imposta entro il giorno 16 del mese successivo a quello di effettuazione delle operazioni (C.M. 21.6.2011, n. 28/E).

Articolo precedente

Srl in liquidazione senza notaio

Articolo successivo

Contribuenti minimi e più attività

Nessun Commento

Lascia una risposta