Tecnologia

Disaster Recovery, un presupposto fondamentale anche per le PMI

I problemi presi in considerazione dalle Piccole e Medie Imprese, al giorno d’oggi, sono principalmente due: la fidelizzazione del cliente e il cash flow. Pochissime sono le imprese di questo taglio che si interessono di Disaster Recovery.

Spesso il disaster recovery che si verifica – sempre più spesso anche nelle nostre zone – inibisce la possibilità produttiva di tantissime aziende. Si pensi ad esempio, ad un fatto recentissimo, il terremoto dell’Emilia dello scorso Maggio. Tantissime sono le realtà aziendali che sono rimaste senza i loro dati, tantissime le realtà che hanno e fanno adesso fatica a ripartire con la propria attività produttiva.
Il mondo IT nella sua evoluzione, ha preso in considerazione, molto spesso, questa problematica, facendola diventare un punto di partenza essenziale per le imprese di un certo taglio.
Gli eventi primari distruttivi si identificano in diverse forme: cattive condizioni meteo, interruzione energia elettrica, errore umano. Si stima che nell’80 % delle aziende colpite da un evento tra quelli descritti, chiude nel giro di 18 mesi, mentre il 90% di quelle che registrano la perdita dei dati a seguito di un “disastro” siano obbligate a cessare l’attività entro due anni dall’avvenimento.
Premesso questo, pertanto, è necessario per tutte le aziende, anche piccole, che si preparino per affrontare incidenti di tutti i tipi, predisponendo piani di disaster recovery e business continuity.
Questi due piani, vanno di pari passo. Ogni azienda nel proprio business plan dovrebbe prendere in considerazione questi due piani. E’ importante verificare, periodicamente, la reattività della strumentazione informatica e dello staff tecnico che cura tali strumenti. Sarebbe necessario, per l’azienda, definire chiaramente ruoli e responsabilità tra i dipendenti in modo da poter gestire serenamente l’avvenimento catastrofico.
Un buon piano che copra sia disaster recovery che business continuity può assicurare ad un’azienda di essere sempre operativa e conseguentemente profittevole.

Articolo precedente

Completa parificazione tra fattura elettronica e analogica

Articolo successivo

European CyberCrime Center al via... nasce la polizia europea contro i reati on-line

Nessun Commento

Lascia una risposta