Tecnologia

Lte parte anche in Italia: ecco dove e quando

Lte : Dopo un anno di sperimentazioni e città pilota, adesso anche in Italia si può provare la nuova generazione di connettività mobile, due salti oltre il Gsm e uno oltre l’Umts.

L’Lte consente una velocità teorica di download di 100 mega al secondo e 50 mega in upload, anche se la connettività mobile è instabile e dunque l’esperienza pratica ha performance inferiori.
Per navigare con Lte ci sono alcune condizioni. La prima: avere uno smartphone Lte e con software aggiornato sistema operativo con iOs 6.1 per l’Iphone5). Tra gli altri modelli ci sono Nokia Lumia 920, Samsung Galaxy S 3 Lte, Sony Xperia V. La seconda: essere in un’area del Paese con copertura Lte. La terza: avere una Sim compatibile e/o attivarla all’opzione. Vediamo nel dettaglio le offerte degli operatori in Italia, tenendo conto che Wind per il momento non è della partita (realizzerà le reti Lte nel corso del 2013).
Tim
I servizi denominati “Ultra internet 4G” sono disponibili in 30 Comuni italiani, capoluoghi o località turistiche: Roma, Napoli, Torino, Milano, Ancona, Brindisi, Catanzaro, Forlì, Genova, Padova, Palermo, Trento, Taranto, Treviso, Perugia, Pisa, Prato, Vicenza, Bari, Udine, Como, Bormio, Cortina d’Ampezzo, Courmayeur, Selva di Val Gardena, Madonna di Campiglio, Cavalese, Predazzo, Canazei e Tesero. L’obiettivo per il 2014 è arrivare a oltre il 40% di copertura del Paese. L’offerta per smartphone: si parte da 15 euro al mese, senza sostituzione di sim (10 euro per la clientela business). Vodafone
Vodafone offre la connettività Lte in 8 città: Milano, Roma, Torino, Napoli, Genova, Padova, Palermo, Bari. Entro marzo, il numero salirà a 20. A Roma e Milano l’operatore dichiara di avere una copertura vicina all’80%, nelle altre città a gennaio la percentuale era del 40%.
Su smartphone, l’offerta è attiva da un paio di settimane. Per usufruire dell’Lte su uno telefono compatibile, bisogna chiedere all’operatore di cambiare la sim con una sim 4G. Non sempre, in realtà: chi ha comprato uno smartphone Lte negli ultimi mesi con scheda Vodafone, ha già la compatibilità.
Tre Italia
L’Lte è stato lanciato lo scorso novembre ad Acuto, un piccolo paese in digital divide in provincia di Frosinone, da dicembre sono coperte anche Roma, all’interno del raccordo anulare, e Milano, dentro il cerchio delle tangenziali. Per accedere bisogna attivare l’opzione dedicata, senza cambio Usim. Al momento c’è una promozione che consente di attivare l’opzione Lte gratuitamente, con diritto al rinnovo gratuito fino al 31 marzo. L’offerta per dopo la promozione non è ancora stata comunicata, lo sarà nei prossimi giorni. Entro fine mese arriveranno anche due chiavette.

Articolo precedente

Le startup innovative in default applicano la legge 3/2012

Articolo successivo

A breve il decreto che farà partire la conservazione sostitutiva dei dichiarativi

Nessun Commento

Lascia una risposta