MarketingTecnologia

Newsweek trasloca sul digitale

Con questo hashtag #LASTPRINTISSUE  stampato sulla copertina del numero del 31 dicembre 2012 si chiude l’avventura cartacea di Newsweek.

Terzo Piano, blog di economia, nato appena un mese fà analizza per voi l’evoluzione della comunicazione economica e la sua trasformazione. Oggi non possiamo che soffermarci su un cambiamento storico: dopo quasi ottanta anni di storia, Newsweek, settimanale fondato nel 1933 a New York, si dedicherà in modo esclusivo alla nuova sfida della Rete e dei social network e vivrà sono online [sito].
La crisi iniziata nel 2005 quando la circolazione di Newsweek è diminuita di circa la metà, fermandosi a 1,5 milioni di copie, e con gli investimenti pubblicitari tracollati dell’80%. In pochi anni le perdite della rivista hanno raggiunto i 40 milioni di dollari costringendo la proprietà ad arginare i costi e cambiare strategia.
Il primo numero del 17 febbraio del 1933 costava dieci centesimi e l’abbonamento annuale 4 dollari. La versione digitale avrà un prezzo di 4,99 dollari per numero e 24,99 dollari per tutto l’anno. Fondato dal giornalista degli esteri del Time, Thomas J.C. Martyn, nel 1961 fu comprato dal Washington Post Co. Nel 2010 il tracollo finanziario: Newsweek fu ceduto a un dollaro a Sidney Harman, uomo d’affari americano, che si fece carico di 47 milioni di debiti.

Articolo precedente

Novità nella fattura dal 1° gennaio 2013

Articolo successivo

La pec vola nella comunicazione B2B

Nessun Commento

Lascia una risposta