Tecnologia

Outlook alla guerra delle e-mail

Terzo Piano oggi vi racconta la nuova guerra dei gestori di e-mail. Outlook, la nuova veste del servizio mail di Microsoft  sembra aver catturato oltre i 60 milioni di utenti.

Il piatto forte? Eccolo servito “dà la possibilità agli utenti di controllare la privacy”.
Una parola chiave, quest’ultima, che fa tornare alla mente l’iniziativa intrapresa qualche settimana fa dall’azienda nei confronti di Google accusata di spiare la privacy degli utenti Gmail. “La scorsa estate abbiamo lanciato una preview di Outlook.com e da allora oltre 60 milioni di persone lo usano. In questo periodo abbiamo ricevuto molti suggerimenti e apportato diversi miglioramenti”, spiega David Law, responsabile mondiale di Outlook.
Tra i punti cardine di Outlook.com “un’esperienza di utilizzo piacevole, fresca e intuitiva sui moderni browser e sui dispositivi di ultima generazione”; la possibilità di “rimanere sempre in contatto con gli amici e i colleghi attraverso i principali social network”; l’offerta di una “inbox smart e ancora più potente per gestire le necessità di tutti i giorni, oltre alla perfetta integrazione con SkyDrive (l’hard disk virtuale di Microsoft,  per la condivisione virtuale di qualsiasi contenuto in un’unica e-mail”.
Che Outlook.com sia stato pensato per riprendersi quote di mercato e sfidare Gmail, il popolare servizio di posta elettronica lanciato da Google nel 2004 che conta oltre 425 milioni di utenti, lo testimonia anche una campagna di poche settimane fa incentrata sul sito ‘scroogled.com’. Microsoft lanciando lo slogan ‘Don’t be scroogled’ (non fatevi fregare), ha puntato il dito contro i rivali accusati di spiare nella posta degli utenti per poter vendere più pubblicità ‘mirata’.

Articolo precedente

I google glass rivoluzioneranno la nostra vita?

Articolo successivo

Conservazione sostitutiva, parte la corsa?

Nessun Commento

Lascia una risposta