EconomiaMarketingTecnologia

Partono le prime startup: ecco Fattelo.it finanziata tramite crowdfunding

Terzo Piano finalmente si occupa di aziende che nascono: Fattelo.it, la prima impresa italiana finanziata tramite il crowdfunding

 Con oltre 6mila euro lo scorso weekend è andato a segno il primo progetto di nuova impresa italiana finanziato interamente dal crowdfunding, ovvero dai contributi volontari degli utenti internet che con piccole donazioni hanno aiutato la nascita di una startup .  

I soci sono 4 ragazzi italiani, laureati da un paio di anni: l’idea è quella di una lampada ecologica, basata sul recupero, di facile fabbricazione, oggetto di design in open source.
Si chiama Fattelo.it e grazie alle donazioni ricevute su Eppela ora nascerà una srls, società a responsabilità limitata semplificata, la forma societaria a capitale ridotto introdotta la scorsa estate per gli under 35.

fattelo startup terzopianoIl progetto è nato, come quasi sempre,  un po’ per caso:  uno dei 4 fondatori ha inventato, usando materiale di scarto, una lampada fatta con il cartone della pizza recuperato, ripiegato e fustellato per creare una base, in cui inserire poi una luce LED: niente vecchie lampade a incandescenza, per far bene all’ambiente e non bruciare il cartone.
L’idea di Fattelo.it è duplice: da un lato è possibile acquistare la lampada direttamente dal produttore per pochi euro, e riceverla già fustellata, in versione compatta per risparmiare anche sugli ingombri di spedizione (la lampada costituisce anche il packaging con cui affronta il viaggio), riceverla a casa, aggiungere una luce e usarla.
Dall’altro si può invece decidere, del tutto gratuitamente, di collegarsi al sito di Fattelo.it e scaricare il disegno per poi riprodurlo sul cartone della pizza recuperato.

Eccovi il video: Fattelo la prima impresa italiana finanziata tramite crowdfunding

 

Articolo precedente

Gli obblighi della fattura scivolano al cliente

Articolo successivo

Wind a braccetto con Google per la comunicazione business

Nessun Commento

Lascia una risposta