Tecnologia

Sistemi Gestionali Cloud: #FattureinCloud

Questa settimana, per la nostra classica recensione software ci siamo occupati di sistemi gestionali; nello specifico abbiamo affrontato le necessità che le aziende hanno nel 2015 relativamente all’ambito della contabilità e della gestione aziendale. Tra le centinaia di software house che si espongono su questo target di mercato, prendiamo in considerazione oggi Fatture in Cloud.
Il brand Fatture in Cloud appartiene ad un’azienda della provincia di Bergamo (Madbit Entertainment s.r.l), giovanissima start-up, fondata nel 2013 da due studenti di ingegneria informatica. I due ragazzi, dei quali si sta parlando molto in giro in questo periodo, puntano in alto: internazionalizzazione d’azienda è il loro obiettivo in un futuro abbastanza prossimo.
Il trampolino di lancio è giusto, l’applicazione web Fatture in Cloud sta avendo un successo impressionante.

Analizziamo il prodotto

sistemigestionali_fattureincloudLa WebApp Fatture in Cloud nasce come semplice gestionale di fatturazione online che pian piano sta integrando, grazie agli update frequenti rilasciati, numerose funzionalità che non hanno niente da invidiare alle tantissime soluzioni affermate sul mercato per la contabilità e la gestione dei professionisti e P.M.I.

Il vantaggio principale lo si evidenzia dalla “portabilità” della piattaforma. Desktop, mobile, app, sono presupposti fondamentali sulle quali si basa Fatture in Cloud.
Con un’interfaccia completa e semplice è possibile accedere alla creazione di fatture. Quando l’anagrafica clienti sarà completa potrete creare con semplicità e velocemente le fatture, inviandole (con una funzione opzionale di tracking lettura) all’ufficio amministrazione dei vostri clienti.

Ottima l’idea dei centri di costo: per ogni fattura, emessa e ricevuta storicizzata sul gestionale avete la possibilità di imputare fatture emesse e ricevute a centri di costo o ricavo in modo da poter avere un’analisi approfondita della vostra attività suddivisa per settori.
Tra le altre funzioni presenti e rilevanti abbiamo lo scadenziario. In questi tempi, nei quali i pagamenti dei clienti non hanno più una scadenza, ricevere una notifica sullo smartphone che ti avvisa che oggi “hai 3 crediti in scadenza” è senz’altro rincuorante e aiuta nella frenetica giornata di impegni a contattare chi di dovere sollecitando ove necessario. Al tempo stesso, non manca a questa web app di ricordarci quando abbiamo noi delle scadenze, anche relativamente alla parte fiscale, nello specifico per gli F24. Volete sapere a quanto ammonta la pressione fiscale per il trimestre che si è appena concluso? Nella sezione “situazione” potete visionare un’analisi trimestrale, un’analisi per costi/ricavi, analisi geografiche e per prodotti venduti.

analisi4Molto interessante la sezione prima nota. Con la registrazione dei costi e dei ricavi (fatture acquisto e vendita) automaticamente si popolano i campi dei mastri relativi ad entrate ed uscite. In tempo reale è possibile avere un controllo sui conti (cassa contanti, conti correnti, carte di credito) dell’azienda e aggiungere registrazioni e/o giroconti di importi in entrata o uscita. Al tempo stesso il vostro commercialista, attraverso un account gratuito potrà, in tutta sicurezza, accedere ai vostri dati, verificare lo stato di produttività dell’azienda e interfacciare il proprio software di contabilità importando i dati da voi inseriti.

Sicurezza

La considerazione che tante aziende che affidano i propri dati al cloud è senz’altro quella della sicurezza. Questa software house ci informa che la loro attenzione alla sicurezza è senz’altro di alto livello; nello specifico si affidano ad Amazon AWS (leader nel mercato del cloud) per i loro server e storage e Azure di Microsoft come piattaforma di backup. I dati sono scambiati attraverso protocolli https crittografati a livello bancario con connessione SSL 128 bit e scambio di chiavi RSA (per i non addetti ai lavori un protocollo di sicurezza senza dubbio di alto livello). Inoltre garantiscono, oltre ad una ridondanza del dato live, una copia completa dei dati di tutti gli account ogni notte con politica di conservazione del dato fino a 31 giorni.

Costi

Il costo di questo sistema gestionale cloud è veramente irrisorio: 60 € all’anno per la versione standard e 120 € all’anno per la versione premium che si differenzia dalla standard per la possibilità di creare la Fattura Elettronica secondo lo standard della Pubblica Amministrazione, la personalizzazione dei template di stampa documenti, l’integrazione con paypal e gli allegati ai documenti emessi. Un prezzo competitivo quindi quello di Fatture in Cloud per considerare un’ottima alternativa al classico software installato in azienda.

Uno dei tanti sistemi gestionali presente in rete con un’affidabilità di tutto rispetto e funzionalità complete. Se volete provarlo, per 31 giorni il servizio è gratis e dalla home page potete accedere alla registrazione.

Complimenti agli sviluppatori, e un grosso in bocca al lupo per i loro obiettivi!

Valutazione dell'Autore

8.0
Portabilità 9.0
Livello di servizio 9.9
Costo 10.0
Tutorial 3.0
Articolo precedente

Social customer care: chi è il migliore?

Articolo successivo

#GtStudy a Firenze - Search Reevolution

Nessun Commento

Lascia una risposta